Il welfare per il lavoro autonomo tra nuove sfide e buone pratiche: il caso italiano delle Casse di previdenza

Il welfare per il lavoro autonomo tra nuove sfide e buone pratiche: il caso italiano  delle Casse di previdenza

La ricerca si focalizza sul ruolo delle casse di previdenza nel ridisegno delle protezioni sociali in favore del lavoro autonomo e professionale. Nel fare questo, il rapporto si compone di due parti, una relativa ai cambiamenti più generali del mondo delle professioni in Italia e in Europa e alle conseguenti riforme intraprese o da intraprendere per il rafforzamento un welfare più sussidiario e in grado di dare risposte nuove al lavoro autonomo e professionale che cambia. La seconda relativa al ruolo che la casse di previdenza possono svolgere non solo a sostegno dell’allargamento delle prestazioni sociali per i propri associati ma anche per il rilancio degli investimenti nell’economia reale. Le casse di previdenza non gestiscono solo prestazioni sociali. Sono anche investitori, che al pari di altri soggetti, possono contribuire a rilanciare gli investimenti nell’economia reale dietro ritorni bassi ma costanti nel tempo.

[Scarica il report finale]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *